Allungamento del Pene

Cambio abilitato

Con l’intervento chirurgico di allungamento del pene si procede alla recisione del legamento che connette il pene all'osso pubico, in modo tale che il pene appaia più lungo di quello che è in realtà.
Allungamento del Pene
Allungamento del Pene
Prezzo
0,00
 
E' possibile intervenire chirurgicamente per ottenere quello che comunemente viene definito come allungamento del pene (variabilmente tra i 2 ed i 5 centimetri).

E' possibile altresì ottenere un ingrandimento penieno utilizzando grasso dello stesso paziente prelevato in altre sedi, in genere a livello pubico o addomino-pubico dove è in eccesso.

Con l’intervento chirurgico di allungamento del pene si procede alla recisione del legamento che connette il pene all’osso pubico, in modo tale che il pene appaia più lungo di quello che è in realtà.

L’”allungamento” del pene viene ottenuto sezionando il legamento sospensore del pene, legamento che in condizioni di normalità permette l’adesione del pene all’osso pubico; viene in tal modo esteriorizzata una porzione “interna” del pene che va ad incrementare in lunghezza la porzione pendula del pene stesso.
Si pratica un’incisione cutanea sovrapubica a V, con pubo-plastica di avanzamento cutaneo V-Y (incisione a V e sutura ad Y per creare anche un allungamento cutaneo); l’uso del laser permette di effettuare con estrema precisione l’incisione, determinando un ridotto sanguinamento intraoperatorio e una guarigione più rapida.

Successivamente si isola e seziona il legamento sospensore che ha una lunghezza variabile compresa tra 2 e 5 cm.

La fase successiva può prevedere, in casi selezionati e previa attenta valutazione, l’impianto infrapubico di un distanziatore pubo-cavernoso, in genere in silicone, per evitare il riavvicinamento tra pube e pene e stabilizzare l’allungamento così ottenuto, evitando in questo modo la recidiva legata alla retrazione cicatriziale con riaccostamento delle superfici sezionate.

In caso di pene nascosto il tessuto adiposo in eccesso viene rimosso tramite liposcultura sovrapubica, che permette un ulteriore incremento dell’allungamento penieno ottenuto con la tecnica precedente.

Tale intervento non altera la funzionalità e la sensibilità peniena, e la guarigione è abbastanza rapida.
E’ molto difficile stabilire a priori il reale allungamento ottenibile in quanto non è possibile definire con esattezza la reale lunghezza del legamento sospensore preoperatorio in ciascun individuo. E’ possibile altresì ottenere un ingrandimento penieno utilizzando grasso autologo (dello stesso paziente) prelevato in altre sedi, in genere a livello pubico o addomino-pubico dove è in eccesso.

Si preleva tessuto adiposo mediante lipoaspirazione, si procede alla purificazione del grasso mediante centrifugazione in modo tale da limitarne il riassorbimento e garantire risultati migliori e si reinserisce il grasso (lipofilling) al di sotto della cute peniena tramite sottili cannule, introdotte mediante piccolissime incisioni in sede sovrapubica.
Tale intervento detto anche “lipopenoscultura secondo tecnica di Coleman” determina un aumento circonferenziale di circa il 15-20%.

E’ sicuro e ripetibile, ed è controindicato nei forti fumatori, i quali a causa di un microcircolo alterato possono avere maggiore riassorbimento del grasso stesso, riassorbimento che normalmente si assesta intorno al 20-30%, per tale motivo infatti in sede di intervento è consigliabile impiantarne una quantità leggermente in eccesso rispetto al necessario.

 
Prima e dopo l’intervento
L’intervento di allungamento e di allargamento non influisce assolutamente sulla funzionalità dell’organo e pertanto non è utile per correggere eventuali problemi funzionali che rispondono invece molto bene al trattamento farmacologico. Le due procedure possono essere eseguite singolarmente o in maniera combinata. E’ molto importante inoltre prevenire la retrazione cicatriziale nel post-operatorio tramite erezioni artificiali indotte farmacologicamente, oppure tramite dispositivi come il “Penile Stretcher”che permettono un allungamento graduale e progressivo del pene da utilizzare nei 30 giorni post-operatori. La cicatrice risultante è di pochi centimetri, situata alla radice del pene, completamente nascosta dai peli del pube. Questo intervento può essere effettuato in regime di day hospital, in clinica, in anestesia loco-regionale o peridurale con l’aggiunta di una minima sedazione.

 
Quanto costa?
Il costo di un intervento per l’allungamento del pene è più contenuto rispetto a quello per un intervento di falloplastica, e tecnicamente sono completamente differenti.

In base all’intervento scelto, ne definiremo insieme il costo, cercando di incontrare le Sue esigenze.