Fotoringiovanimento

Cambio abilitato

Il modellamento cutaneo, generalmente conosciuto con il termine di Resurfacing, consiste nella eliminazione dell'epidermide e del derma con successiva riepitelizzazione e rimodellamento del collageno che conduce alla eliminazione di cicatrici non profonde e, soprattutto, la scomparsa delle stigmate del fotoinvecchiamento.
Fotoringiovanimento
Fotoringiovanimento
Prezzo
0,00
Il primo laser che venne utilizzato fu il Diossido di Carbonio ( CO2 ) ad alta energia, seguito dal pulsato
ed attualmente dal CO2 frazionato con scanner che permette di utilizzare differenti tipi di punto.
 

Etiopatogenesi dell'Invecchiamento cutaneo e Suo trattamento mediante Resurfacing
 
Nonostante non vi sia alcun dubbio che con il Resurfacing si cerchi un trattamento cosmetico di un difetto cutaneo,
lo stesso non deve essere considerato frivolamente come una terapia cosmetica pura dato che con lo stesso si consegue
il trattamento di una patologia cronica causata da fattori intrinseci ed estrinseci.
 
I fattori intriseci sono semplicemente il frutto del trascorrere degli anni. Questi effetti iniziano ad osservarsi
generalmente a partire dai 30 anni e si rendono evidenti oltre i 60 anni, specie nelle aree esposte alle intemperie.
Tali effetti includono fragilità dell'epidermide, diminuzione del numero delle cellule, dei vasi sanguigni, della
quantità di collageno ed elastina del derma. Come risultato la pelle diventa opaca, compaiono piccole rughe e perde
la sua elasticità. Tali alterazioni sono pertanto in relazione alla diminuita funzione e quantità dei fibroblasti e
delle citochine ed inoltre alla diminuzione dei livelli di collagenasi, l'enzima deputato alla degradazione ed al
rimodellamento del collageno.
 
I fattori estrinseci sono fondamentalmente le radiazioni ultraviolette, da ciò ne deriva il termine fotoinvecchiamento.
In più del 90% degli individui esposti a fotodanno si osservano rughe più o meno evidenti, lassità cutanea per perdita
di collageno ed elastina, suo imbrunimento ed inspessimento che può giungere sino all'atrofia , pigmentazione irregolare
per alterazione della maturazione dei melanociti, secchezza, desquamazione, capillarità diffuse ed aspetto di pelle
giallastra per deposizione di materiale elastosico.